Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Vengono tuttavia utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Continuando a navigare accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. Maggiori info OK accetto
  1. Il Committente diretto digita in 30 secondi la sua offerta di carico.
  2. L'offerta è inviata ai soli Trasportatori utili, che magari sono in zona, e che la quotano.
  3. Il Committente sceglie la
    migliore quotazione
    con un click.
  4. Committenti e Trasportatori
    esprimono il loro feedback
    sul servizio ricevuto.
Perchè un circuito ?
Le merci devono essere trasportate con sicurezza e il trasporto deve essere pagato.

Diamo accesso al circuito solo a Fornitori e Clienti selezionati per qualità e correttezza.
Giovannini: revisione sì ma non smantelleremo la legge Fornero
 
 
10/06/2013
 

Il ministro del Lavoro Enrico Giovannini accoglie in parte la richiesta di una moratoria della legge che arriva dal neopresidente di Assolombarda Gianfelice Rocca e ribadisce comunque l'impegno del Governo per i giovani. «Faremo una revisione della legge 92 - spiega - ma non la smantelleremo, anche perché alcune aziende si stanno orientando nella direzione auspicata. I cambimenti che opereremo su tempi determinati e apprendistato andranno nella direzione giusta ma occorre guardare non solo ai prossimi sei mesi ma ai prossimi 2-3 anni».

Giovannini non è ottimista sulle prospettive a breve dell'economia con un primo trimestre «andato peggio delle attese» e una produzione industriale ancora in frenata.
La ripresa potrebbe arrivare nel terzo o nel quarto trimestre - ragiona Giovannini - ma questo dipende anche da noi, dagli impegni che possiamo prendere tutti insieme.
Il ministro ribadisce l'avvio di interventi a breve termine per defiscalizzare gli ingressi di giovani e donne e favorire la «staffetta» generazionale ma rimanda alla legge di di stabilità un taglio permanente del cuneo fiscale, «anche perché il Governo ha deciso di non fare manovre a metà anno e quindi operiamo con le risorse date».

Giovannini ricorda gli impegni del Governo «di servizio» e chiarisce che mettere mano alla governance del sistema avviando anche le riforme istituzionali non significa affatto perdere tempo, perché molti dei problemi italiani vengono proprio da lì, dall'assetto globale del sistema, inadeguato a cogliere le trasformazioni degli ultimi anni.
Chiede anche un impegno maggiore alle imprese, in primis sul fronte della formazione interna, dove a suo avviso l'Italia è indietro rispetto ad altri paesi. «Se riusciremo ad impegnarci insieme - conclude Giovannini - tra uno o due trimestri potremo scoprire che grazie al nostro lavoro la svolta c'è stata».


 
  1. Il Committente diretto digita in 30 secondi la sua offerta di carico.
  2. L'offerta è inviata ai soli Trasportatori utili, che magari sono in zona, e che la quotano.
  3. Il Committente sceglie la
    migliore quotazione
    con un click.
  4. Committenti e Trasportatori
    esprimono il loro feedback
    sul servizio ricevuto.
Perchè un circuito ?
Le merci devono essere trasportate con sicurezza e il trasporto deve essere pagato.

Diamo accesso al circuito solo a Fornitori e Clienti selezionati per qualità e correttezza.
Le News di